La ripartenza può
iniziare dall’eCommerce

Diretta conseguenza della chiusura di molti negozi e attività e della crescente preoccupazione per il contagio è stata la crescita dell’eCommerce.

Assistiamo ad un aumento nelle vendite di prodotti di largo consumo online passata da un 81% tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo a un +162% alla fine di marzo. Oltre il 77% delle aziende che vendono online ha acquisito nuovi clienti. Ciò dimostra che la crisi scatenata dal Covid-19 ha portato nuovi consumatori ad avvicinarsi agli acquisti online.

Mai come in questo periodo i consumatori hanno compreso il valore del canale offerto dal commercio elettronico. Gli eCommerce hanno permesso a moltissime persone l’accesso a tutta una serie di prodotti e servizi altrimenti inaccessibili a causa del lockdown imposto.

A differenza di quanto si sarebbe portati ad immaginare, gli acquisti online sono cresciuti per differenti categorie merceologiche e non solo per beni di prima necessità o prodotti farmaceutici. Anche elettronica, abbigliamento, ristorazione, servizi digitali mostrano incrementi significativi. Potrebbe quindi essere il momento giusto per ottimizzare le vendite tramite campagne pubblicitarie per le realtà che già sono in possesso di un proprio negozio digitale o reinventarsi e convertire all’online parte della propria attività, nel caso il core business dell’azienda fosse in periodo pre-crisi orientato all’offline. Questo è un approccio decisamente strategico in chiave di sostenibilità del business nel lungo periodo, nell’ottica di possibili nuovi eventi futuri.

La domanda è quindi, cosa dovremo aspettarci? Con molta probabilità dal momento delle riaperture dei punti vendita quando le persone potranno tornare a muoversi con una certa libertà, il ruolo degli eCommerce (acquisito soprattutto nelle fasi di chiusura) diventerà ancora più importante. Molti preferiranno l’acquisto online come alternativa alle inevitabili code nei negozi o ancora peggio ai rischi per la propria salute. È verosimile quindi immaginare, che alcune delle abitudini che si stanno consolidando in queste settimane, rimarranno anche in futuro, evitando di vanificare quindi tutti gli sforzi che le imprese stanno sostenendo oggi, per digitalizzarsi e offrire servizi online. In questo modo la transizione, dovuta ad un momento di necessità e ad un cambio di approccio, potrà diventare semplicemente la nuova normalità.

Stando a queste considerazioni, è quindi essenziale prepararsi a utilizzare gli strumenti più consoni: aprire un e-commerce presuppone una corretta strategia di gestione e il sostegno dei giusti partner. È inoltre necessario valorizzare i propri asset, definire il target a cui puntare, sviluppare buoni contenuti, efficaci anche in ottica SEO, e impostare una precisa campagna di marketing a supporto degli obiettivi.

Alessio Daniele

2020 © Onlime | P. IVA 03457240160 | REA MI-2071491